Nuova convenzione tra GPL e IDIP – Istituto dell’Immaginario Positivo

Nuova convenzione tra GPL e IDIP – Istituto dell’Immaginario Positivo

GPL annuncia la sottoscrizione di un contratto di convenzione a favore dei nostri associati con IDIP – Istituto dell’Immaginario Positivo per la frequenza al corso di specializzazione in Tecniche dell’Immaginario Positivo.

IDIP trova il proprio fondamento e la propria ragione d’essere negli studi della dott.ssa Martina Minardi e in particolare nella tecnica del Rilassamento Etero-Imagoico (RE-I) da lei ideata, sperimentata e validata, e nelle altre Tecniche dell’Immaginario Positivo (TIP) da lei create ed applicate nel corso degli anni a partire dal 1990.

Lo scopo del corso è quello di far acquisire ai partecipanti strumenti efficaci che consentano di ottenere, in tempi limitati, risultati brillanti di eliminazione sintomatica, anche in soggetti che, a livello internazionale, sono reputati non trattabili clinicamente, come i Borderline. I trattamenti presentati sono sempre ascrivibili all’interno del filone teorico delle Psicoterapie Brevi.

Per tutti gli associati GPL è prevista la possibilità di partecipare al corso di specializzazione in Tecniche dell’Immaginario Positivo al costo di 2250,00 € IVA esclusa (tale quota comprende le 200 ore di formazione previste, quota d’iscrizione e spese per materiale didattico) al posto di 3400,00 € IVA esclusa. Inoltre sarà prevista la possibilità di seguire il corso a distanza attraverso le tecnologie web.

Per ulteriori informazioni: IDIP – Istituto dell’Immaginario Positivo .

Matteo Baruffi
Matteo Baruffi
Psicologo libero professionista si occupa di ricerca presso il reparto di riabilitazione cardiologica dell'ospedale San Luca di Milano (IRCCS Istituto Auxologico Italiano) ed è cultore della materia per i corsi di psicologia clinica e di psicologia della riabilitazione presso l'università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Presso l'Associazione Giovani Psicologi Lombardia (G.P.L.) ricopre la carica di Tesoriere. In formazione presso European Institute of Systemic-relational Therapies (EIST).