Attualità

21 Maggio 2013

Psicologia Scolastica in Italia: aspettando una Legge

Nel 2000 è  aumentato il dibattito attorno alla Psicologia Scolastica, tanto che sembrava concretizzarsi la possibilità di una Legge che istituzionalizzasse ruolo e funzioni dello psicologo scolastico, il quale avrebbe trovato posto anche all’interno delle scuole italiane.

Negli anni invece non è mai stata votata a livello nazionale una proposta che desse ragione alle richieste degli psicologi. Si deve riconoscere al contrario come la psicologia scolastica abbia oggi una grande opportunità  professionale, soprattutto avendo il mandato sociale di promozione del benessere dell’individuo, delle famiglie e delle istituzioni.

21 Maggio 2013

Molinari lascia la presidenza OPL, inizia il quadriennio di Altrapsicologia

Giovedì 28 gennaio, presso la sede OPL, si è tenuto il tanto atteso insediamento dei nuovi consiglieri che avranno il compito di amministrare e gestire l’apparato politico di corso Buenos Aires per i prossimi 4 anni.

Molti i curiosi presenti per l’elezione delle nuove cariche direttive e tanta l’agitazione anche da parte di alcuni eletti che, a prescindere dall’età ed esperienza politica, non hanno nascosto la loro emozione.

La riunione di Consiglio è stata presieduta da Manuela Tomisich (consigliere eletto più  anziano) mentre Marianna Baldoni (la più giovane) ha occupato il ruolo di Segretario.

21 Maggio 2013

Lettera aperta dell’associazione a Cancrini

Premesso: 
- che l’Associazione Giovani Psicologi della Lombardia (sito internet www.giovanipsicologi.it) è una Associazione senza fini di lucro, apolitica ed 
apartitica;  
- che è stata fondata nel Dicembre 2006 da un gruppo di giovani psicologi lombardi; 
- che le finalità dell’Associazione, come da statuto, sono le seguenti:  
a) tutelare i diritti della professione di psicologo, con particolare riferimento ai giovani psicologi e laureati in psicologia, garantire ai giovani psicologi e ai praticanti una idonea formazione professionale, agevolarne l’accesso all’esercizio della professione 
b) favorire l’integrazione professionale dei giovani psicologi nella comunità scientifica, sociale e politico-professionale attraverso la valorizzazione delle specifiche abilità, competenze e risorse 
c) promuovere un confronto aperto e costruttivo tra diversi approcci psicologici e tecniche psicoterapeutiche

13 Maggio 2013

Iperattività nei bambini: problema reale o interessi farmaceutici?

Ho ricevuto molte lettere da parte di insegnanti e madri che chiedono chiarezza su un tema delicato da trattare quanto attuale: il Disturbo da deficit d'attenzione ed iperattività. Da una parte la comunità scientifica cerca di infondere tranquillità circa la modalità di diagnosticare e curare un disturbo invalidante come quello dell' ADHD, dall'altra vengono sollevate critiche riguardo la somministrazione di farmaci a bambini in tenera età, mettendo in dubbio l'esistenza stessa della patologia.

La posizione espressa da queste persone sottolinea lo scetticismo circa diversi aspetti della psichiatria in generale: l'arbitrarietà nel diagnosticare malattie mentali in assenza di prove scientifiche che attestino l'esistenza di una patologia, la dubbia efficacia dei farmaci nella risoluzione delle problematiche portate dai pazienti (anzi è sottolineato un loro effetto nocivo sulla salute) e una supposta connivenza della medicina psichiatrica con gli interessi delle case farmaceutiche (per approfondimenti vedere anche www.adhdfraud.orgwww.perchenonaccada.org www.ritalindeath.com).